“L’agricoltura è l’arte del sapere aspettare” Riccardo Bacchelli “

Definendomi un impaziente puro, ho dovuto imparare l’arte del saper aspettare. Aspettare significa provare a capire ed è proprio quello che faccio come viticoltore, immergendomi totalmente in vigna fino a coglierne l’essenza vitale. Nel 2013 inizio a frequentare la Facoltà di Viticoltura ed Enologia di Palermo, per curiosità, quasi per caso e me ne innamoro perdutamente. Le esperienze di studio e di lavoro mi portavano sempre più lontano dalla mia Sicilia, ma qualcosa, dentro di me, cominciava a muoversi, era il richiamo della terra natia. Nel 2016, comincio a sentire il bisogno di tornare, dentro di me inizia a maturare l’idea di un vino ribelle, espressione pura di me stesso e del territorio in cui vivo. Per realizzarlo ho scelto un ettaro di vigneto a Casteltermini in provincia di Agrigento, tra i 600 e i 550 metri di altitudine, che si affaccia sulla Valle del Platani, nel cuore dei Monti Sicani. In questo suolo povero di matrice gessoso–calcarea affondano le radici di queste piante.

Visualizzazione del risultato